Regione Lazio investe nel materiale umano | Porta Futuro a Valmontone

Articolo di Marco Saracini

Porta Futuro è un progetto della Regione Lazio iniziato nel lontano 2011 nel quartiere romano di Testaccio. L’iniziativa ebbe sin da subito un enorme successo, il quale venne riconosciuto anche dall’Unione Europea. Ma cos’è la Porta Futuro? Nel concreto è un luogo in cui ogni persona può andare e ricevere consigli sul proprio sviluppo nel campo lavorativo. Ci sono in tutta la regione Lazio 11 sedi PFL (Porta Futuro Lazio), tra queste anche la nuovissima di Valmontone (Rm) inaugurata il 27 maggio 2021. Vari sono i seminari messi a disposizioni dei cittadini, che permettono uno sviluppo personale e lavorativo, il quale li porta ad affacciarsi verso il mondo con un maggiore professionalità e prontezza.

Questo progetto ha l’obiettivo di istruire i cittadini e renderli appetibili al mondo del lavoro, costruendo così un’equità sociale. Nel 1987 il rapporto Brundtland, che costituì ufficialmente la nascita ufficiale dello Sviluppo Sostenibile, poneva tra i suoi tre obiettivi l’equità sociale. Obiettivo diviso in successivi due sotto-obiettivi, l’equità intra-generazionale (equità tra le generazioni attualmente viventi sul pianeta) e quella intergenerazionale (equità tra le generazioni attuali e quelle future, diacronica). Sembrerebbe quindi che l’ente regionale abbia fatto suo questo concetto e lo ha fatto diventare totalmente reale.

La PFL agisce sul territorio in più modi, aiuta i cittadini a creare Curricula Vitae che siano il più mirati possibile, sostiene le persone con corsi di formazione personale che indirizzino il materiale umano verso lavori di cui c’è richiesta, e infine aiutando le aziende nel mostrarsi appetibili alla ricezione delle risorse umane e nel capire di quali figure si ha bisogno.

Il 27 maggio 2021 a Valmontone (Rm) si è tenuta l’inaugurazione dell’undicesima sede, la presentazione si è tenuta all’interno del sito culturale di Palazzo Doria-Pamphilj, durante la quale sono intervenuti il presidente di Disco Lazio (Diritto allo Studio e alla Conoscenza), Alessio Pontillo, ha asserito che: “Questo tipo d’iniziative va avanti, continua, si sviluppa e si diffonde all’interno del territorio regionale poiché c’è un chiaro obiettivo della Regione Lazio, la quale investe nelle iniziative  che dimostrano di poter cogliere i fabbisogni delle persone e delle imprese del nostro territorio. […] Grazie all’armonia tra gli enti direttamente interessati parte così questo progetto che andiamo a lanciare oggi.”

L’assessore alla cultura di Valmontone, Matteo Leone, è intervenuto dicendo: “negli ultimi anni abbiamo lavorato sulla parte logistica per il recupero e la valorizzazione del Palazzo, con l’obiettivo di renderlo un punto di riferimento e un polo culturale, dove tutti potessero riconoscersi. Oggi con l’inaugurazione della PFL facciamo il primo grande passo avanti anche nell’ottica dei servizi che vengono offerti all’interno del palazzo. In un momento difficile come quello che abbiamo vissuto questa può essere veramente per il territorio una Porta verso il Futuro.”

La consigliera alla Regione Lazio Eleonora Mattia: “Perché è così importante avere una sede di Porta Futuro? La pandemia è stata qualcosa di gravissimo, e tutti noi non eravamo preparati a ciò ma non è stata uguale per tutti, gli ultimi dati ISTAT ci dicono che chi ha sofferto di più sono state le donne e i giovani, soprattutto questi ultimi privati degli spazi culturali e con un grande aumento di violenza, di suicidio e di disturbi alimentari. Io credo che chiunque ricopra un ruolo nelle istituzioni ha il dovere di rimettere al centro i giovani. Questo luogo vuole tornare a essere simbolo di resistenza e accoglienza, guardando verso il futuro e il nuovo mondo che ci si prospetta davanti.”

Claudio di Berardino, assessore Lavoro e nuovi diritti (Scuola e Formazione, Politiche per la ricostruzione, Personale) della Regione Lazio, è intervenuto dicendo: “questa è un’inaugurazione importante perché cade in un momento particolare, la lotta che la Regione, i cittadini e le istituzioni hanno fatto al virus hanno fatto in modo che l’azione sanitaria potesse avere successo. Questa inaugurazione avviene in un momento in cui i dati delle vaccinazioni e delle cure hanno un valore positivo, momento nel quale si può ricominciare ad avere un contatto diretto con la cittadinanza. […] Attraverso questa ripresa, anche economica, noi dobbiamo far riprendere il lavoro. Ci sono stati aiuti dal Governo e dalla Regione, ma il tema centrale è il lavoro. […] La Porta Futuro Lazio non nasce in mezzo a un deserto, ma tutto ciò che orbita intorno al suo funzionamento fa riferimento a delle azioni concrete che si stanno realizzando, attraverso la progettazione dei fondi Europei.”

Marco Saracini

Foto copertina:

https://portafuturolazio.it/

Foto articolo: M. S.

Segui tutte le nostre novità sul canale Telegram de “La Volpe”:

https://t.me/LaVolpeMagazine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...