Antonella Salvucci: attrice, presentatrice e cantante, è questo ed altro!

Nel mondo dello spettacolo si sta affermando sempre più la poliedrica Antonella Salvucci. Bella, elegante, spigliata, multilingue, l’abbiamo contattata per un’intervista che faccia conoscere le sue doti ai nostri lettori e lei gentilmente ha risposto ai nostri taccuini.

Ci ricordi gli inizi della sua fortunata carriera.

«Ho iniziato come fotomodella chic apparendo in tante copertine di successo, somigliando molto a Catherine Deneuve, ma il mondo della moda è “freddo”. Essendo molto socievole, preferendo essere al centro dell’attenzione e volendo dare di più, sono diventata presentatrice. È successo per caso. Mancando il presentatore ad una sfilata, l’ho sostituito con successo ed ho capito che quello era ciò che mi piaceva fare. Da allora ho condotto tanti spettacoli come le selezioni di “Sanremo Giovani” insieme ad Antonella Clerici. In questa veste ho conosciuto tanti attori e registi famosi, in Italia ed in America, tra cui Di Caprio, Scorsese. Ho presentato il “Premio Flaiano” apprezzando personaggi di spessore. Ciò mi ha permesso di recarmi in America, a Los Angeles per approfondire i miei studi».

Ha partecipato a tante fiction, vorrebbe citare qualche attore, regista con cui ha lavorato?

«Durante le riprese del “Maresciallo Rocca” ho condiviso il set con Gigi Proietti, una persona splendida che sa metterti a tuo agio con disciplina ed ironia. Mi ha insegnato tanto. In “Un medico in famiglia” ero la fidanzata di Leo. Ho lavorato con Andrea Roncato nella serie “Carabinieri”. In “, “Moana”, pur essendo tra le prescelte per interpretarla, mi presentai con un taglio a caschetto, lavorando intanto con Lina Wertmuller, allora mi affidarono il ruolo di Ramba e scelsero Violante Placido».

Titolo e cast, regista degli ultimi film interpretati?

«”Stilema”, girato a Milano, molto commovente, per Amazon Discovery e “XMas” di Mario Santocchio, girato, tra l’altro ad Isola Liri, dove ci sono delle cascate meravigliose».

Presentando per tanti anni “Roma Film Festival”, chi vuole menzionare?

«Ricordo il direttore artistico Adriano Pintaldi, gli attori William Dafoe e Robert Englund, il grande regista Abel Ferrara».

Lavori futuri?

«Mi fermerò un pò in America per interpretare il film “Shelter” con la regia di Carlos Bido. Sono un Sagittario e non sto mai ferma in un posto, sono cittadina del mondo. Nel 2019 ho visitato tre continenti: India, America e naturalmente Europa, anche perché parlo più lingue».

Ringraziando la bella attrice, le auguriamo una carriera folgorante.

Manuel Mancini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...